Marcello Tarot - Header

Tarot of Dreams | Stampa |
 

Tarot of Dreams

I Tarot of Dreams sono il secondo mazzo di Tarocchi creato da Ciro Marchetti (il mazzo precedente era il Gilded Tarot e quello seguente il Legacy of the Divine Tarot), e anche in questo caso si tratta di un mazzo esteticamente mozzafiato.

 

buy_deck_butt_p.jpgAcquistabile direttamente presso l'autore (http://www.ciromarchetti.com/), la scatola include anche un CD-ROM che contiene, tra le altre cose, il manuale d'accompagno in formato .pdf scritto da Lee Bursten.

Tree of Life Tarot of Dreams Ciro MarchettiAnche i Tarot of Dreams si basano sui celebri Rider-Waite-Smith, ma presentano comunque sostanziali differenze, soprattutto negli Arcani Maggiori, negli Onori e in qualche Arcano Minore di Denari, il che non li rende comunque di difficile lettura, grazie anche ai testi di Bursten. A mio parere le spiegazioni più chiare riguardano gli Arcani Minori (Onori compresi), mentre quelle inerenti gli Arcani Maggiori non sempre sono immediate, il che comunque non vuol dire che siano incomprensibili.

Questi Tarocchi si contraddistinguono non solo per le immagini in sé, ma anche per una serie di attribuzioni astrologiche e di rimandi all'Albero della Vita (tema centrale di questo mazzo, e infatti perfino la carta sostitutiva della celebre Carta Bianca dei RWS lo ritrae), tutti chiaramente esplicati. Personalmente non tengo conto né delle une (v. chi sono) né degli altri, ma sicuramente sono un'attrattiva in più per chi invece li include nelle proprie interpretazioni.

Fool Tarot of Dreams Ciro Marchetti 

Come scritto nell'Introduzione agli Arcani Maggiori, questi sono visti come un viaggio dal Matto nel suo stato indifferenziato fino al Mondo come epitomo di consapevolezza di sé. Ma in questo modello il viaggio non termina con il Mondo, bensì il viaggio ricomincia con il Matto, ma a un nuovo livello (se parliamo in termini tridimensionali, si potrebbe vedere il viaggio meno come un cerchio e più come una spirale). La rappresentazione grafica del Matto e del Mondo ce ne danno conferma. 

World Tarot of Dreams Ciro Marchetti 

Nell'Introduzione agli Arcani Minori, Bursten ci spiega che "Gli Arcani Maggiori mostrano il macrocosmo; i Minori il microcosmo. [...] Gli Arcani Minori rappresentano in generale come noi viviamo le profondità di quelli Maggiori. Ma gli Arcani Minori hanno anche una profondità loro propria, e storie tutte loro da raccontare. [...] Ogni seme copre un'area della vita," e "la sequenza dall'Asso al 10 di ogni seme può essere vista come un ciclo completo in quell'area della vita, dai suoi inizi come idea (Asso) alla sua conclusione ultima (10)."

Ho particolarmente apprezzato come ci vengono presentate le Carte di Corte, vale a dire sotto tre diversi punti di vista: come distinte personalità, come stadi di sviluppo e come specifici approcci alla vita e alle situazioni (quest'ultimo punto è mutuato da Mark McElroy).

 Faith Tarot of Dreams Ciro Marchetti

Tra gli Arcani Maggiori, spicca la differenza tra il Papa dei RWS e "Fede" di questo mazzo. Qui, è stata scelta una figura generica per rappresentare il concetto di fede, senza legarlo a un maschio o a una femmina e senza legarlo a una religione specifica. Come spiegato nel testo, "nessuna struttura può definire o spiegare la realtà nella sua interezza. Ogni religione o filosofia è una sfaccettatura di infinite possibilità, e nessuna può definirsi infallibile o esclusiva." È anche per questa ragione che nella lamina sono rappresentati i simboli di diverse religioni, in un cerchio, come a dire che si integrano a vicenda.

Hierophant Major Arcana Rider Waite Smith tarot deck 

Wheel of Fortune Tarot of Dreams Ciro MarchettiCome già nei Gilded Tarot, la Ruota della Fortuna è l'esempio di uno degli oggetti meccanici tanto cari a Ciro Marchetti, e anche Bursten - come già la Moore - ci dà un'interpretazione della carta non tutta rose e fiori. Citando dal testo: "Con quanta frequenza abdichiamo la responsabilità per le nostre vite, prendendocela con il destino o con altre entità impersonali? [...] La verità è che anche se c'è molto nelle nostre vite che va oltre il nostro controllo, c'è anche molto che invece vi rientra. E anche se c'è molto che sembra al di fuori del nostro controllo, in realtà possiamo esercitarlo almeno in parte se vi applichiamo creatività e determinazione."

8 coins Tarot of Dreams Ciro MarchettiUna nota simpatica conclude la descrizione dell'8 di Denari: "Lo scienziato nella carta può imparare ancora di più dai libri sul suo scaffale, in particolare da quello nell'angolo in alto a sinistra." E lì vi troviamo la scatola dei Gilded Tarot, il primo mazzo creato da Ciro Marchetti. Smile

 

 

 

 

 8 Swords Tarot of Dreams Ciro Marchetti

La figura dell'8 di Spade sembra veramente prigioniera, a differenza di quella tradizionale raffigurata nel mazzo RWS nel quale - se si guarda bene - si vede che in realtà sarebbe libera di muoversi, seppure con difficoltà. È vero che, come dice anche Bursten nel testo, la sua prigionia può essere frutto di una costruzione mentale tutta sua (e questo in un certo qual modo richiama anche il significato dei Rider-Waite), ma ciò non toglie che dia una maggiore idea di impotenza e di disperazione.  

8 Swords Rider Waite Smith Tarot deck 
 

 

tarot-of-dreams-03574.jpgAnche se talvolta questo mazzo può risultare di non immediata comprensione, se si seguono le spiegazioni di Lee Bursten e si fa appello alla filosofia dei Tarocchi Comparativi di Valerie Sim ci si rende di nuovo conto che le sue peculiarità non sottraggono qualcosa alle interpretazioni tradizionali bensì la aggiungono, e non si arriva all'impossibilità di lettura che invece - e purtroppo - contraddistingue taluni mazzi che con i loro stravolgimenti finiscono con lo strafare.